Tunnel carpale? quale soluzione

Il famoso tunnel carpale, non è altro che la definizione di una patologia nota per l’intrappolamento/compressione, del nervo mediano con conseguente formicolio alla mano sopratutto notturno.
Dove si può intrappolare questo nervo? La risposta più ovvia è nel polso, dove il nervo scorre nel tunnel, stretto tra il legamento trasverso del carpo, i tendini dei flessori e le ossa carpali.
Spesso però, la compressione può avvenire anche in altre posizioni, ad esempio nella spalla e nel gomito. Oppure, può essere un insieme di fattori, la compressione nel polso e nella cervicale. Non si può negare anche che una frattura al polso o in altri distretti, possa avere modificato i rapporti del nervo mediano con le altre strutture.

Come facciamo noi fisioterapisti a curare i sintomi della compressione?
Andiamo a valutare lo scorrimento del nervo nel suo insieme, ricercando delle tensioni che possono essere indice di conflitto. Viene poi eseguita una valutazione palpatoria delle catene cinetiche interessate al movimento del braccio e poi si procede al trattamento. Sia chiaro, non si tratta solo il punto di maggior tensione, ma se necessario, tutto il decorso del nervo partendo dal collo alle dita. Solo cosi facendo possiamo essere più efficaci riducendo i sintomi. Capita spesso, in pazienti con una sintomatologia di recente esordio, che il sintomo sparisca in poco tempo.
Se invece, ci fosse una sofferenza marcata, con perdita di forza e sensibilità, possiamo essere d’aiuto nello stabilizzare il sintomo, magari nell’avvicinamento all’intervento chirurgico.

A volte, basta solo dare dei semplici consigli e correggere la meccanica di alcuni gesti che si ripetono spesso durante la giornata; in soggetti predisposti eseguire alcuni movimenti manuali, può esacerbare il sintomo.

Ogni caso è a se stante e va valutato singolarmente, vi consiglio sempre di affidarvi a uno specialista per la diagnosi funzionale e il successivo trattamento.

Torna alla Homepage oppure consulta il mio Blog nel quale troverai diversi articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *