Il posizionamento della sella

Quante volte siete in bici e avete una sgradevole sensazione di addormentamento o dolore alla zona perineale? Molti pensano che sia normale, invece non è così e vediamo il perchè.

L’errore più comune che fa un ciclista, è il sottovalutare la posizione della sella; non si parla solo di arretramento o avanzamento ma anche di tilt. Non solo, a volte la sella è posizionata in modo corretto e bisogna intervenire su altri parametri, per poter scaricare l’appoggio anteriore, come posizione delle tacchette e altezza della sella.

Una qualsiasi sella, se montata male, può creare un appoggio errato nella zona perineale e creare fastidi o addirittura patologie. Come vedete (foto sopra), provando a appoggiare una bolla al centro sella, si nota che la sella, nella parte di maggior appoggio è inclinata in alto. Questo appoggio, se prolungato nel tempo, crea prima un minor afflusso di sangue, poi una vera e propria infiammazione. Più l’appoggio è importante, più è pericoloso. Si può notare anche dalle immagini sotto che il tilt superiore dava carico importante in zona perineale. Dall’animazione video poi si nota come persisteva dando luogo a una pressione anteriore prolungata.

Una volta decise le regolazioni, in questo caso un minimo arretramento e un abassamento di due gradi della punta della sella, il risultato ottenuto è significativo. Il paziente si è subito sentito seduto sulla sella e non appoggiato anteriormente e ha riferito una netta diminuzione della pressione anteriore. In questo caso, per altri motivi, non ho messo completamente la sella a zero gradi di inclinazione.

Esistono selle che sono progettate per avere uno scarico centrale, ma se mal posizionate, non assolvono la funzione per la quale sono state progettate. In linea di massima posso dire che l’80% lo fa come è montata la sella e il 20% il tipo di sella.

Durante la visita biomeccanica, sopratutto in questo caso nel quale il paziente lamentava un problema urologico, pongo molta attenzione alla pressione sulla parte anteriore della sella. Come vedete nella foto e nella rappresentazione del carico, una volta regolati alcuni paramentri e posizionata nel modo corretto la sella, la distribuzione del carico è migliolarata, liberando il paziente di quel fastidio continuo che lo accompagnava durante le pedalate.

Non è un problema da considerarsi solo maschile, spesso anche le donne sviluppano disturbi nella zona d’appoggio che, se non corretti, possono sfociare in una vera e propria patologia.

Ti riconosci come candidato paziente, prenota una visita biomeccanica presso il mio studio al 3494645845 oppure contattami tramite i mie canali social Facebook e Instagram oppure continua a leggere articoli interessanti sul mio Blog.

Leggi anche Come si svolge la visita biomeccanica

Se ti è piaciuto l’articolo condividilo con i tuoi amici utilizzando i pulsanti qui sotto, oppure torna alla Homepage